Bartaletti Fabrizio: circolazione transalpina

I fattori che hanno determinato la recente evoluzione della circolazione transalpina sono l'aumento della velocità di attraversamento, del volume di merci e del numero di persone trasportate, e la concentrazione dei flussi su pochi itinerari. L'aumento della velocità - soprattutto dopo la realizzazione delle autostrade e dei grandi trafori - ha permesso di allungare le tappe degli spostamenti, cancellando di conseguenza la funzione di posto-tappa e di interscambio di merci e persone storicamente rivestita dalle città e dai paesi alpini, mentre la funzione di centro logistico è stata assunta dalle grandi città nodali extra-alpine. La concentrazione dei flussi ha suddiviso le Alpi in funzione dei principali assi di transito, rompendo antiche relazioni di vicinato ed accrescendo la dipendenza delle città alpine dalle reti di trasporto esterne alle Alpi.

Bartaletti, Fabrizio. Geografia e cultura delle Alpi. Milano: FrancoAngeli, 2004

We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.